Dott. Plinio Corrêa de Oliveira

È proprio della condizione umana, fin dai primi barlumi della ragione, un continuo progresso nelle vie del bene o del male. Alcuni concludono i loro giorni come veri e propri monumenti di egoismo, carichi di peccati e di cattive inclinazioni non combattute, accumulati nel corso di ottanta o novant’anni. Altri, invece, hanno una fine gloriosa, che conferisce bellezza a tutto un lungo passato, nel quale anche le debolezze sembrano essere catturate da una luce e purificate dalla benedizione di Dio.

In questi il piccolo seme della grazia divina, piantata al momento del Battesimo, è germogliato e si è sviluppato fino a quando l’albero ha raggiunto la sua pienezza. L’innocenza e la virtù sono cresciute e si sono affinate. Quell’anziano o quell’anziana, come Angeli che si elevano, sono pronti per entrare nella Patria Celeste.

Sì, lungi dall’abbandonare i valori acquisiti nelle successive fasi dell’esistenza, l’anima fedele li conserva, li accresce e li consolida nel corso degli anni. In questo modo, giungendo al termine della vita, essa ha sommate l’innocenza dell’infanzia, le speranze dell’adolescenza, il vigore della giovinezza, la gravità dell’età matura, l’esperienza della vecchiaia e la sublimità dell’anzianità.

Questa somma delle ricchezze di ogni età è una delle caratteristiche peculiari della storia di Plinio Corrêa de Oliveira.

Il Dott. Plinio, come egli era abitualmente chiamato dai suoi discepoli, nacque a San Paolo, in Brasile. La sua infanzia e la sua adolescenza trascorsero in un ambiente familiare sereno, inserito nella piacevole società della San Paolo di altri tempi. In gioventù si distinse come leader cattolico indiscusso, il che lo portò a intraprendere una folgorante carriera politica, facendosi conoscere in tutto il Paese. In seguito fondò un movimento per lottare per gli ideali della Chiesa, raccogliendo attorno a sé numerosi seguaci, ai quali si sforzò di trasmettere una solida formazione dottrinale, oltre che lo spirito che lo animava. Morì all’età di ottantasette anni, dopo una terribile malattia.

Tuttavia, tenendo conto che ogni uomo ha una determinata missione da compiere, la vita del Dott. Plinio merita di essere considerata dalla prospettiva di questo piano di Dio su di lui, in modo da comprendere la sua persona e la sua opera.

Infatti, negli ultimi secoli l’umanità è stata corrosa da una terribile crisi. Questo processo di totale disgregazione ha cercato di eliminare le vestigia dell’ordine cristiano, insorgendo così contro il trono dell’Onnipotente e mirando, in breve, a impiantare il regno di Satana sulla terra. Tuttavia, quando il male sembrava essere sul punto di raggiungere l’apice della sua espansione e già prevedeva di innalzare il vessillo della vittoria, Dio ha suscitato un uomo, figlio della Chiesa e prescelto dalla Madonna, per svolgere un ruolo che fino ad allora non si era manifestato nella Storia.

Chi è stato, dunque, il Dott. Plinio?

Un uomo che è nato e si è sviluppato alla luce dell’innocenza di sua madre, Donna Lucilia Corrêa de Oliveira, e che ha brillato per la sua integrità morale.

Un uomo chiamato a riflettere su se stesso virtù armoniose apparentemente opposte: da un lato una grandezza straordinaria e una maestà imponente, che causavano timore ai superbi; dall’altro una bontà accogliente, penetrante e piena di benevolenza, che attirava…

Un uomo dotato di un carisma di discernimento degli spiriti senza eguali, con una visione storica che abbracciava non solo la psicologia degli individui, ma penetrava l’opinione pubblica dei popoli e delle nazioni.

Un uomo che, come un albero che spunta tra le rocce, è cresciuto in mezzo a persecuzioni, incomprensioni e ingratitudine.

Un uomo di fede che, come laico, ha difeso l’onore, la santità e l’infallibilità della Chiesa come nessun altro alla sua epoca.

Un uomo che, da solo, ha saputo individuare la situazione in cui si trovava l’umanità, ha saputo discernere il male che si diffondeva e con la forza della sua convinzione ha sfidato il consenso del suo tempo, facendo del trionfo del Cuore Immacolato di Maria, promesso a Fatima, uno degli obiettivi principali del suo apostolato e di tutta la sua esistenza. In questa intenzione egli ha offerto la sua vita, se così la provvidenza avesse disposto, ed è stato raccolto dopo mille sofferenze affrontate con il coraggio di un cavaliere e la risoluzione di un vero martire.

Queste varie sfaccettature di una personalità così poliedrica costituiscono un esempio luminoso, alquanto differente dagli ingannevoli parametri umani presentati dalla società odierna, di come deve essere il vero cattolico.

A coloro che desiderassero approfondire la conoscenza della vita, del pensiero e dell’opera di Plinio Corrêa de Oliveira, consigliamo di leggere la raccolta in cinque volumi scritta da Mons. João Scognamiglio Clá Dias, EP, “Il dono di sapienza nella mente, vita e opera di Plinio Corrêa de Oliveira” e di entrare nel canale Youtube: Araldi del Vangelo.

Messaggio rivolto agli Araldi del Vangelo per occasione

della approvazione Pontificia nel 22 febbraio 2001

ARALDI DEL VANGELO
Piazza in Piscinula, 40
00153 Roma

info@araldimissioni.it

+39 06 8438 5053 

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
  • Bianco YouTube Icona
  • Bianco Twitter Icon

Copyright © Araldi del Vangelo 2020 Tutti i diritti riservati.
Si autorizza la divulgazione citando la fonte.

  • Facebook
  • Instagram
  • YouTube