Festa della Madonna del Carmelo a Venezia.



La meravigliosa festa della Madonna del Carmelo che si svolge ogni anno con la cura della Scuola Grande Arciconfraternita di Santa Maria del Carmelo, è stata particolarmente intensa, come sempre d’altronde, nonostante i fedeli avessero vissuto il dramma della pandemia.


Con spirito raccolto e con grande entusiasmo gli Araldi del Vangelo hanno partecipato alla celebrazione. Fra Alain Patrick, sempre degli Araldi, in particolare, ha guidato il santo rosario accompagnato dai frati : Giuseppe, Gregorio e Rogerio.


Una cosa che ha colpito un po’ tutti durante la messa sono state le parole nell’omelia del Patriarca Francesco Moraglia che ha affermato: “L’amore non si inventa e non si improvvisa. Dobbiamo rinnovare il carisma contemplativo”.


Ed è proprio così, è nella preghiera che si trova il vero Amore. È soltanto adorando e riempiendosi di Dio che possiamo donarci con la Carità, il modo proprio di amare della trinità stessa, agli altri. L’amore non si inventa, l’amore è Cristo che è morto sulla croce per ognuno di noi.


Nella nostra epoca piena di incertezze e di frenesia dobbiamo imparare ad ascoltare Dio e a seguire le orme di Nostra Signora, la migliore di tutte le madri che vuole per i suoi devoti figli la pace dell’anima. E non c’è niente che possa donarci pace che amare ed essere in comunione con il suo Divin Figlio.


Ricorriamo alla Madre di Dio e Madre nostra con la certezza che saremo esauditi nelle nostre preghiere e che ogni periodo, il peggiore che sia, con il suo aiuto impareremo ad affrontarlo.



Post recenti

Mostra tutti