Madonna della Lettera – Messina.



Cooperatori e coordinatori degli Araldi del Vangelo alla solenne processione della Madonna della Lettera.


Il 4 giugno scorso, cooperatori e coordinatori dell’apostolato dell’icona , degli Araldi del Vangelo, hanno partecipato, come ormai avviene da sedici anni, alla solenne processione della Madonna della Lettera, perpetua protettrice della città di Messina.


I festeggiamenti hanno avuto inizio con il pontificale presieduto dal Cardinale Francesco Montenegro, che grazie a tale ricorrenza ha fatto ritorno, se pur per breve tempo , alla sua città natale, concelebrato dal vescovo emerito di Reggio Calabria mons. Mondello, dall’arcivescovo di Messina, mons. Accolla e dal suo neo ausiliare mons. Di Pietro.


La cattedrale era gremita di fedeli, tanti sacerdoti, autorità civili, militari e dalle confraternite e associazioni, accorsi per onorare la Vergine Maria. Nel pomeriggio, prima della processione, è stato offerto alla Madonna, a nome delle confraternite , un cero votivo.


Ogni anno la città celebra solennemente la devozione alla Madonna ricordando l’episodio della consegna di una lettera vergata da Maria Vergine ai messinesi il 3 giugno dell’anno 42 e portata a Messina l’8 settembre dello stesso anno da un’ ambasceria messinese recatasi a Gerusalemme, accompagnata da san Paolo, per conoscere i luoghi santi e la Madonna. La lettera era scritta in ebraico, arrotolata con una ciocca dei suoi capelli, oggi custodita in una stele di argento e cristallo che il giorno della processione viene posta in cima alla statua e portata processionalmente.


“Vos et ipsam civitatem benedicimus ” è la benedizione che la Vergine diede ai messinesi per aver creduto nel Suo figlio Gesù; cosi quanti, ogni anno il 3 giugno partecipano con fede ai solenni festeggiamenti di tanta Augusta Madre potranno lucrare l’indulgenza plenaria. E con orgoglio per il prezioso dono ricevuto invoca : oh della lettera Madre e Regina, salva Messina, salva Messina!




Post recenti

Mostra tutti