Missione a Sant’Agapito (IS)

La statua Pellegrina della Madonna di Fatima è stata portata, su richiesta di D. Luigi Russo, parroco della chiesa di San Nicola di Bari , nel piccolo e caratteristico paese di Sant’Agapito, provincia di Isernia. I momenti forti del soggiorno a S. Agapito sono stati seguiti dai fedeli con molta pietà e venerazione verso la Madonna, principalmente nei momenti in cui la statua ha visitato i malati nella loro casa e quando è stata condotta nella casa di riposo Liliana a S. Agapito Scalo. I Fedeli hanno risposto anche partecipando alla fiaccolata realizzata nella località di Temennotte , nel Borgo del paese e nei momenti di preghiera e di raccoglimento come ad esempio il rosario meditato e l’ Adorazione fatta durante tutta la giornata del sabato dedicata alle vocazioni.

Questi giorni di intensa spiritualità mariana si sono conclusi Domenica, momento nel quale il Parroco D. Luigi ha affidato i fedeli alla Madonna di Fatima, dopo di che il Sig. Sindaco Di Pilla Giuseppe ha fatto il suo ringraziamento a tutta la comunità, ma soprattutto alla Madre Celeste e con il concesso del signore sindaco vogliamo trasmettere a tutti le sue parole.

“Reverente D. Luigi, la presenza della Madonna di Fatima nel nostro paese oltre a suscitare tanta emozione, ha sicuramente rafforzato una essenza di fraternità, ma soprattutto ci ha riempito di speranza e sono sicuro ci guiderà a superare le tante problematiche che il nostro paese non solo ma il mondo intero sta in questo momento attraversando.

Con una grande crisi economica, la mancanza di lavoro per i giovani, i continui aumenti di disoccupati per coloro che il lavoro non ce l'hanno più, non sono ne vecchi per la pensione e non giovani per la ricerca di una nuova occupazione, oggi me ne rendo conto nell'esercitare il mio ruolo istituzionale, che purtroppo anche nella nostra comunità vi sono famiglie che non riescono più a tirare avanti, questo per un paese piccolo come il nostro è un segnale di forte preoccupazione e non certo possiamo ignorare il problema.

Come dicevo la nostra comunità con questo straordinario avvenimento ha potuto assaporare da vicino le emozioni di due cose importanti nel giro di appena due anni, quello di aver pregato nella nostra chiesa d'avanti ai resti del Santo Patrono Agapito e quello non ultimo della Santa Vergine Maria di Fatima. Sicuramente non dimenticheremo questi giorni di grande gioia, porteremo nei nostri ricordi le tante cose che abbiamo potuto ammirare nell'immagine della Madonna affidato a lei con la nostra preghiera, una grande speranza di pace di fratellanza per tutta la nostra comunità.

La mia speranza è quella che il nostro paese rafforzi sempre di più la concordia la solidarietà e metta da parte qualche preconcetto avvolte confezionato forse più dal fatto di dire qualcosa che da una vera e propria realtà dei fatti.

L'incomprensione, la mancanza di dialogo a volte provoca queste situazioni di non rispetto dei ruoli e su questo penso ognuno di noi debba fare un passo in avanti, nel confrontarci democraticamente nel collaborare per il bene comune sempre ed esclusivamente per gli interessi dei cittadini.

Questo è quanto ho chiesto alla Santa Vergine.

Termino nel dire ai nostri fratelli brasiliani degli Araldi del Vangelo, che con la loro presenza ci hanno onorato, testimoniando una grande fede nei confronti della Vergine Maria, a loro va il mio più sentito ringraziamento unito naturalmente all'amministrazione Comunale, porteremo sempre nei nostri cuori e nella nostra menti queste giornate di preghiera che l'intero popolo ha sicuramente innalzato alla Madonna, tutti sono convinto, hanno pregato affinché in questo mondo regni la pace la fratellanza la solidarietà e vi sia per tutti noi una speranza di un mondo migliore.

Grazie Don Luigi de averci fatto vivere tutti insieme queste bellissime giornate di fede”.

Sig. Sindaco: Di Pilla Giuseppe


Post recenti

Mostra tutti